venerdì 25 febbraio 2011

Talamo #33


"C'è un ponte.

Questo ponte sta sopra un'autostrada muta.

Sull'asfalto, delle righe bianche, come addormentate.
Attorno è buio.
Sul ponte c'è una motocicletta.

Accanto un uomo.

Ogni tanto, da lontano, cresce un suono.
Che diventa sibilo e poi tuono.

Che dopo un attimo va a perdersi laggiù nella notte.

O nella nebbia che certamente riposa più in là.
Sul ponte nessuno.

Solo l'uomo. E la forma scura della sua motocicletta.

Questa morocicletta ha motore potente ed aspetto tranquillo.

Potrebbe essere molto vecchia.

Sotto alla motocicletta sta un pò d'olio.
Giusto un segno.
Come una carezza.

L'uomo è seduto.
La testa tra le mani guarda l'autostrada.
Ma forse non vede.
Piccole automobili adesso passano velocissime.

Una distanza che non sa dire, sta tra lui e le lucine che
corrono via più in là.

L'uomo una volta faceva parte di quella corsa disordinata.
Adesso è passato molto tempo da allora."


Carlo Talamo


Foto: Fedro Triple

1 commento:

Calidreaming ha detto...

Grandissimo Carlo.

ci manchi...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...